Curia Generalis Ordinis Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 10:20 AM CET, Feb 20, 2018

Segretariato generale per la evangelizzazione

 

È innato alla natura della persona e delle strutture il Hugo Mejiafatto che la familiarità e la tendenza alla comodità facciano in modo che si desideri che le cose rimangano come sono. Per cui è necessario che si promuovano costantemente la missione e la visione delle cose che l’accompagna per evitare di essere sommersi nella vita e nell’attività quotidiana dell’Ordine. È dovere dei Superiori, prima di tutto del Ministro generale ma anche dei Provinciali e dei Guardiani, di “promuovere nei frati l’amore per il lavoro missionario e lo spirito di cooperazione con esso”. I frati che sono chiamati al servizio della formazione hanno pure questo dovere.

Le Ordinazioni dei nostri Capitoli generali dicono che per il servizio dell’Ordine sono istituiti nella Curia generale vari uffici e organismi e fra di essi anche il Segretariato per l’evangelizzazione, l’animazione per la cooperazione missionaria (OCD 8/13).

Dopo che il III CPO di Mattli aveva richiesto che le missioni siano circoscrizioni autonome dell’Ordine e dopo che ciò è stato inserito nelle Costituzioni, molti impegni sono stati trasferiti ai pertinenti Consiglieri generali. Nonostante ciò, Mattli mantenne la sua richiesta di un Segretariato della Missione e scrisse:

“Il Segretariato generale per le Missioni

  • Oltre ai suoi doveri normali
  • sia anche un centro di ricerca,
  • di animazione e di documentazione al servizio dei superiori generali e di tutto l’Ordine per una presenza missionaria nel mondo e per una sempre più autentica e profonda sensibilità missionaria fra di noi” (III CPO,42).

Ora che le circoscrizioni che al tempo del III CPO erano ancora chiamate “missioni” sono esse stesse impegnate in attività missionaria anche al di fuori del proprio territorio e che le condizioni esterne dell’attività missionaria non necessariamente sono diventate più facili, il Segretariato generale per l’animazione missionaria ha di nuovo assunto un ruolo importante. Per incarico del Ministro generale e in coordinamento con i rispettivi Consiglieri generali, esso è responsabile per l’attiva animazione dello spirito missionario in tutte le circoscrizioni dell’Ordine.

 

Pace e bene!

Vogliamo presentarti il programma di Volontariato Laico Cappuccino dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini.

https://www.facebook.com/volontariatolaicocappuccino

Perché un Programma di Volontariato Laico Cappuccino?

Questa iniziativa, promossa dall’Ordine, offre la possibilità a persone delle nostre comunità e ad altre persone laiche di partecipare ad alcune delle nostre missioni in Africa e in Asia. Crediamo che il lavoro svolto congiuntamente dall’Ordine con i laici sia una opportunità significativa per integrare le rispettive risorse umane spirituali.

Di che si tratta?

Il Programma, diretto da un’equipe internazionale di frati cappuccini e laici, offre a coloro che lo desiderano la possibilità di essere volontari-missionari, senza nessuna distinzione di credenza religiosa. I volontari condivideranno le loro qualità per metterle al servizio dei più bisognosi in progetti concreti, in ogni missione, per un tempo determinato (da uno a tre mesi). L’obiettivo principale è che i volontari e i frati cappuccini formino un’equipe di lavoro in:

  • Africa: Burkina Faso, Ghana, Uganda e Zimbabwe;
  • Asia: India (Assam).

Che attività puoi svolgere?

Prima di arrivare in ogni destinazione i frati cappuccini e l’equipe di coordinamento preparano il programma di lavoro di ogni volontario secondo le sue abilità e le necessità delle missioni.

Le attività cambiano a seconda del luogo e possono essere: educazione, sanità, ingegneria, formazione di classi dirigenti locali, agricoltura, progettazione di impianti idrici ed elettrici, sviluppo e gestione di progetti, organizzazione amministrativa ed economica di alcune missioni, ecc.; si può partecipare anche all’evangelizzazione in relazione alle caratteristiche del luogo.

Non ci sono limiti alla creatività nel servizio, e man mano che si portano avanti le attività si scoprono nuove necessità che si implementano e adattano a seconda della disponibilità dei volontari.

Come puoi partecipare?

Chiunque sia interessato a esser parte del nostro programma e abbia raggiunto la maggiore età dovrà compilare un modulo in base al quale valuteremo le sue capacità per offrirgli una delle destinazioni. Una volta approvata la richiesta, il primo passo sarà il programma di formazione che ogni volontario dovrà ricevere prima di partire.

Dare e ricevere

Nelle missioni i volontari abiteranno nelle case dei frati cappuccini, con cui condivideranno la vita e il lavoro che si realizza in un clima fraterno e allegro, secondo lo stile francescano cappuccino. Non si richiede alcun contributo economico per partecipare al programma, né per vitto e alloggio nelle nostre fraternità.

I volontari dovranno pagare i propri biglietti aerei di andata e ritorno, sostenere i costi per i visti, l’assicurazione medica e le vaccinazioni. La conoscenza della lingua francese (Burkina Faso) e/o della lingua inglese (per più destinazioni) sono indispensabili per poter comunicare e sfruttare al meglio l’esperienza.

Cliccando su ognuno dei paesi puoi vedere gli album di foto delle prime visite realizzate:

In aggiunta alcuni video con le testimonianze dei volontari e altre informazioni si trovano sulla nostra pagina Facebook.

Speriamo di contare su di te!

Contattaci per qualsiasi informazione: [email protected]

Última modificação em Sexta, 29 Dezembro 2017 00:58