Curia Generalis Ordinis Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 11:13 PM CEST, May 26, 2017

Riscoprire Dio con e nella fraternità è una formazione permanente

La formazione permanente e i corsi per formatori sono importanti strumenti attraverso i quali il Ministro Generale e il suo consiglio, insieme al Segretariato generale per la formazione prova a preparare i fratelli per aggiornarsi e prepararsi per rispondere alle suggestioni di Dio oggi. Se vogliamo essere testimoni come s. Francesco d’Assisi, s. Chiara e papa Francesco, dobbiamo formarci ogni giorno e aggiornarci. È necessaria una conoscenza preliminare delle nostre radici, delle nostre tradizioni spirituali, aggiornarci nelle prospettive teologiche in armonia con gli insegnamenti della Chiesa e gli studi biblici.

In Terra Santa ci sono stati corsi di formazione permanente in lingua italiana (12-18 maggio)  spagnola (5 giugno-1 luglio) e recentemente dei frati provenienti da Irlanda, Inghilterra, Filippine e USA hanno partecipato ai corsi in inglese di formazione permanente dal 18 settembre al 14 ottobre 2016.

Andare in Terra Santa è un momento per rinnovarsi e fare esperienza della presenza di dio in Gesù Cristo. Essere in terra santa è sempre l’esperienza di un “ritorno a casa”, la casa della nostra fede, dove riscopriamo le nostre radici.

Ai frati è stata data la possibilità di visitare i siti biblici per tre settimane, soprattutto di mattina con un esperto che li accompagna. Nel pomeriggio erano offerti approfondimenti biblici, riflessioni cristologiche, tempo per meditazione personale, condivisioni di gruppo e momenti di preghiera preparati per un’armoniosa integrazione. Hanno anche impiegato tempo prezioso per condividere la loro storia personale e in modo particolare quella della vocazione cappuccina.

Uno dei nostri obiettivi era aiutare i nostri fratelli a conoscere la storia della cristianità insieme alle tradizioni che ci sono arrivati nello scorrere dei secoli. Le riflessioni bibliche e archeologiche, supportate dalla teologia aiutano a tenersi lontani dalle esagerazioni, ad avvicinarsi di più alla persona storica di Gesù e a fare esperienza di Dio. Un frate che visita questi luoghi santi può rimanere soddisfatto dalle interpretazioni popolari e dalle devozioni. Tuttavia, per una vera formazione permanente, uno ha bisogno di andare sempre più in profondità, in contrasto con una società che tende a buttare via tutto come non importante. Potrebbe essere una buona opportunità per trovare nuove risposte per se stessi e per condividere ciò che si trova con un mondo in ricerca.

Durante le discussioni, alcuni problemi scottanti vengono presi in considerazione per il dialogo e il discernimento. Mentre le prime due settimane sono incentrate sull’esperienza di visita della terra santa, la terza e quarta settimana sono momenti per una riflessione personale approfondita, grazie a dei suggerimenti offerti e a incontri formativi per la crescita personale. I frati erano anche stimolati alla meditazione silenziosa alla presenza di Gesù e, in silenziosa contemplazione, a trovare nuovi significati per le sfide che la vita pone loro innanzi.

Settimana della Riconciliazione a San Giovanni Rotondo (12-15 settembre)

La quarta settimana internazionale della riconciliazione e ella misericordia è stata celebrata a San Giovanni Rotondo, in Italia dal 12 al 15 settembre 2016.  Tutti gli animatori hanno ricordato ai partecipanti che si trattava di un tempo di preghiera, rinnovamento, riconciliazione e di approfondimento per comprendere il dono gratuito della divina Misericordia nel nostro mondo. Oltre alla maniera tradizionale di celebrare questa settimana il segretariato generale della formazione ha portato una ventata di aggiornamento socio psicologico e teologico attraverso una ricerca indagine sulle riserve della persona proveniente da differenti contesti. Nel contesto moderno dove il ministero del confessionale è in declino abbiamo bisogno di nuove idee e maniere per aiutare la gente a far esperienza dell’amore compassionevole di Dio e della sua grazia ricca di misericordia nei nostri confronti.

Vi invitiamo a visitare il nostro blog del Segretariato della Formazione per avere alcuni approfondimenti su questo tema.

Il patrimonio: corso nella città della pace – Assisi (9-28 ottobre)

27 frati anglofoni provenienti da 8 paesi vi hanno preso parte. Attraverso questa iniziativa la nostra intenzione era quella di aiutare i nostri fratelli a formarsi nella crescita spirituale in stile francescano, imparando ad essere veramente umani, a continuare la disciplina quotidiana umana nella revisione delle pratiche devozionali che a volte rischiano di essere prese con superficialità.

Lo stile di vita cappuccino attrae!

È una ottima occasione per i frati che appartengono a diverse giurisdizioni e conferenze convenire insieme e fare esperienza della fraternità cappuccina. Visitare i luoghi storici di Francesco con una riflessione fa rivivere lo spirito del nostro fratello Francesco e della nostra sorella chiara. I frati sono colpiti dalla semplicità e dalla sapienza del nostro fondatore. Assisi in sé è un messaggio forte, oltre a quello degli animatori che fanno rivivere la storia delle nostre origini e la sua rilevanza attraverso riflessioni e narrazioni. Sono state effettuate delle visite ad Assisi e in altri luoghi come le Celle di Cortona, Monte Casale, La Verna, Camerino, Loreto, San Giovanni Rotondo e Roma.

Tutti noi abbiamo bisogno di aggiornamento e di un tempo di silenzio! Assisi ti aspetta!

Ultima modifica il Giovedì, 08 Dicembre 2016 00:25