Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 2:23 PM CET, Nov 14, 2018

Un governo nel pieno delle sue funzioni

Roma, 7 settembre. Nella prima mattinata di oggi si è concluso il momento elettivo del Capitolo. Il programma dei lavori prevedeva infatti l’elezione del Vicario Generale dell’Ordine. Le Costituzioni indicano il Vicario come “il primo collaboratore del ministro generale” e pertanto, in caso di sua assenza, deve farne le veci.

I Capitolari, diventati ormai esperti della procedura elettorale, già al secondo scrutinio hanno eletto il nuovo Vicario Generale nella persona di Fra José Ángel Torres Rivera, finora custode della Custodia di Porto Rico. Alcuni dati biografici su di lui. Il nuovo Vicario Generale è nato nel New Jersey (USA) nel 1972; ha emesso i voti perpetui nell’anno 2000 ed è stato ordinato presbitero nell’anno 2001. Per quanto riguarda la sua formazione culturale, ha ottenuto il baccellierato in educazione secondaria, con specializzazione in chimica. Successivamente ha conseguito la laurea in teologia e la licenza in Diritto Canonico presso la Gregoriana in Roma. Nell’Ordine ha svolto diversi incarichi: guardiano in più luoghi, compresa la Curia Generale, procuratore ed economo nella sua Custodia, economo nella Casa di Gerusalemme e infine Custode della Custodia di Porto Rico. Egli parla correntemente lo spagnolo, l’inglese e l’italiano.

Con l’elezione del Vicario Generale l’Ordine ha un governo nel pieno dei suoi poteri, sottolineato anche dalla lettura solenne del documento che ne fa fede.

Nella parte restante dei lavori il Capitolo ha avviato la discussione su altre questioni, quale quello dello Statuto della Curia Generale e quello della Solidarietà economica internazionale.

Ieri sera, 6 settembre, i Capitolari si sono radunati nella cappella per un momento di preghiera dinanzi al Santissimo Sacramento solennemente esposto per l’adorazione.

Video:

Foto:

Ultima modifica il Venerdì, 07 Settembre 2018 21:04