Curia Generalis Ordinis Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 12:58 AM CET, Nov 18, 2017

Il “progetto Europa” a Lourdes

In evidenza Il “progetto Europa” a Lourdes

Lourdes. Dal 21 al 25 luglio 2017, all’ombra della grotta di Massabielle a Lourdes (Francia), si è svolto il Convegno dell’Ordine dei Frati Cappuccini per le Fraternità appartenenti al cosiddetto “Progetto Europa”, cioè un progetto che mira a reimpiantare l’Ordine nel paesi del centro e nord Europa.

Video – Progetto Eurpoa presetazione in italianoe francese

È stato un incontro all’insegna della condivisione delle esperienze fraterne che tale progetto, ormai da alcuni anni, promuove con slancio grazie alla sensibilità del Ministro generale dell’Ordine, fr. Mauro Jöhri, e al fedele accompagnamento operativo e carismatico del Consigliere generale delegato per il Progetto nonché presidente della Commissione nominata ad hoc, fr. Pio Murat.

In occasione di questa convocazione fraterna la Commissione ha potuto incontrare, favorendo lo scambio di esperienze, i diversi rappresentanti delle fraternità aderenti al progetto ed attualmente operative nel territorio europeo: nella fattispecie, i rappresentanti di Clermont Ferrand e Lourdes (Francia), Kilkenny (Irlanda), Anversa (Belgio), Spello (Italia). In un clima di condivisione di vita, connotato da franchezza e semplicità evangelica, la Commissione ha potuto rilevare come queste fraternità costituiscano una vera e propria “rete carismatica” all’interno dell’Ordine, non per differenziarsi ma al fine di ridare nuova linfa vitale al carisma donatoci dallo Spirito.

Nello stesso contesto, lunedì 24 luglio, alle ore 11.00, il Vescovo diocesano di Tarbes – Lourdes, S. E. Mons. Nicolas Brouwet, nella celebrazione della santa Messa nella Basilica di Nostra Signora del Rosario, ha ufficialmente accolto la nuova fraternità aderente al progetto istallatasi già da alcuni mesi a Lourdes. Il vescovo nell’omelia ha sottolineato come il proprium della vita e dell’apostolato dei cappuccini sia la vita fraterna evangelica, vissuta in povertà e minorità, ed ha chiesto ai frati di portare questa nostra peculiare caratteristica all’interno della vita e del servizio di accoglienza dei pellegrini al Santuario di Lourdes.

Felice di poterli accogliere, il Vescovo ha benedetto con una speciale benedizione, al termine della celebrazione eucaristica, i tre fratelli che hanno iniziato questa nuova esperienza, la quale, per una singolare circostanza, è anche accompagnata dalla testimonianza di santità di due confratelli (entrambi legati in modo speciale a Lourdes), la cui causa di beatificazione procede speditamente: il Venerabile fra Giacomo da Balduina (1900-1948), morto proprio a Lourdes e qui sepolto, e il Servo di Dio fra Marie Antoine de Lavaur (1855-1907), che del Santuario di Lourdes fu il grande apostolo e organizzatore della processione eucaristica e di quella “aux flambeaux”.

Guarda le video

Guarda le foto