Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum IT

Log in
updated 10:33 AM UTC, Mar 1, 2024

Nuova Conferenza del Mediterraneo

Dal 22 al 24 giugno 2023, presso il Collegio Internazionale San Lorenzo da brindisi in Roma, si sono incontrati i Ministri provinciali, Custodi, Delegati e guardiani delle 21 Province (Calabria, Campania-Basilicata, Catalogna, Centro-Italia, Croazia, Emilia Romagna, Foggia, Francia, Genova, Lombardia, Malta, Marche, Piemonte, Portogallo, Puglia, Sardegna-Corsica, Sicilia, Slovenia, Spagna, Toscana, Veneta), 3 Custodie (Romania, Svizzera Italiana, Vicino-Oriente), 3 Delegazioni (Turchia, Grecia, Albania)  e 2 Domus presentiae (Algeria, Gerusalemme) che  stanno lavorando per la formazione della nuova Conferenza Euromediterranea dei Ministri Provinciali Cappuccini (CEMCap).

L'incontro è servito per finire di organizzare alcuni dettagli in vista della celebrazione e lettura del decreto ufficiale, che avverrà, insieme all'erezione della Conferenza dell'Europa nord-orientale, l'11 settembre 2023, in un incontro celebrativo a cui parteciperanno tutti i Superiori maggiori coinvolti in questa riorganizzazione delle Conferenze. In questa terza riunione della futura Conferenza, di cui una online, si è cercato di condividere alcune tematiche più importanti e più urgenti da affrontare nella costituzione del nuovo organismo come la formazione iniziale e la sua struttura.

Si è reso inoltre necessario elaborare una bozza di Statuto che potesse essere approvata ad experimentum per dare una forma normativa a tutti gli ambiti della nuova Conferenza e la riflessione sulle modalità tecniche del passaggio dalle Conferenze precedenti alla nuova, anche sulle opportunità di animazione della Conferenza Euromediterranea, non abbandonando ma promuovendo quanto di buono era stato portato avanti finora nelle varie parti d'Europa.

All'Assemblea è intervenuto per un momento formativo il Card. Mario Grech, segretario generale del Sinodo dei Vescovi, che ha parlato del rapporto tra "Sinodalità e vita consacrata"; anche il nostro Ministro Generale fra Roberto Genuin ha avuto modo di offrire una parola.  Negli ultimi anni il Ministro generale e il suo Consiglio, in dialogo con i Superiori maggiori d'Europa, hanno tracciato insieme il cammino di comunione e hanno accolto la sfida posta dal tempo in cui viviamo. “Lo Spirito soffia in questa direzione, quindi vi ringrazio per averne accolto la voce e per averla ascoltata subito” – ha detto il Ministro.

Questo progetto risponde alla riflessione che si sta svolgendo da anni sull'importanza della collaborazione e sulla missione di continuare a ravvivare la fiamma del nostro carisma nelle diverse regioni del mondo in cui ci troviamo. La nuova Conferenza del Mediterraneo sarà composta da 21 Province, 3 Custodie, 3 Delegazioni e due Domus Presentiae, che raccolgono più di un quarto dei frati dell'Ordine.

 

Flickr

 

Incontro: futura conferenza Mediterraneo 2023

Ultima modifica il Sabato, 08 Luglio 2023 15:36