Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 6:48 AM UTC, Oct 22, 2021

Cardinale Celestino Aós Braco

Sabato 19 giugno 2021 alle ore 18:30 il nostro confratello Card. Celestino Aós Braco, Arcivescovo di Santiago (Cile) ha preso possesso della Chiesa dei Santi Nereo e Achilleo in Roma, che gli è stata assegnata da Papa Francesco quando lo ha creato Cardinale il 28 novembre 2020.

La chiesa, antica, affidata alla cura dei Sacerdoti dell’oratorio (Congregazione di San Filippo Neri) testimonia la fedeltà e il sacrificio di molti martiri nell’antica Roma, ed è monito anche oggi alla fedeltà della testimonianza di fede.

La celebrazione preseduta dal Cardinal Celestino, interamente in lingua spagnola, è stata introdotta dalla lettura della sua Creazione a Cardinale, a cui ha fatto seguito l’Eucaristia, solennemente animata dalla Corale.

Tra le mura ampiamente affrescate con le scene crudeli di molti martiri, è riecheggiato l’invito evangelico a non avere paura, anche quando le tempeste agitano la barca su cui siamo. Non abbandonarsi alla paura, ma, piuttosto “amare e servire”, come indica il motto scelto dal Cardinale per il suo stemma, ora collocato sulla facciata della Chiesa.

Al termine della celebrazione, è stata data lettura di quanto avvenuto, e poi sottoscritto da molti dei presenti, tra cui autorità civili e rappresentanza della comunità cilena in Roma, oltre al Delegato del Papa.

Non potevano mancare le foto a suggellare il ricordo del prezioso evento, tra la quali c’è quella della fraternità della Curia generale, in particolare fr. José Angel Torres, Vicario generale, in rappresentanza del Ministro.