Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 1:40 PM CEST, Jun 18, 2019

Celebrazioni in onore di Leonhard Lehmann

Roma. Il 28 maggio scorso la comunità accademica della Pontificia Università Antonianum si è riunita attorno al prof. Leonhard Lehmann OFMCap per un sentito e meritato ringraziamento per tutto quello che ha fatto per l’IFS (Istituto Francescano di Spiritualità) e per la PUA (Pontificia Università Antonianum) in trent’anni di insegnamento. In tutti questi anni egli ha guidato generazioni di studenti di tutto il mondo perché conseguissero un’adeguata preparazione teologico-spirituale, che permettesse loro di svolgere diversi servizi nell’Ordine e nella Chiesa. Oltre all’insegnamento, ha svolto anche vari servizi all’interno dell’Ordine dei Cappuccini.

Alla celebrazione hanno partecipato numerosi confratelli e studenti delle famiglie francescane, sia degli istituti maschili che femminili. In apertura il Ministro Generale dell’Ordine dei Cappuccini, Roberto Genuin, ha rivolto un saluto al prof. Leonhard Lehmann e a tutti i partecipanti. A seguire sono state presentate due relazioni riguardanti la carriera accademica del prof. Lehmann (Suor Mary Melone, Rettore Magnifico della PUA) e il suo profilo personale come frate e docente (Paolo Martinelli, OFMCap Vescovo ausiliare di Milano). L’IFS ha preparato un volume per celebrare il settantesimo genetliaco e la nomina a professore emerito di Lehmann, come piccolo segno di gratitudine per tutto quello che ha fatto con competenza e costante impegno, per lo sviluppo e la qualificazione del nostro Istituto e della nostra Università (Leonhard Lehmann, Caritas et Sapientia. Raccolta di studi francescani, a cura di B. Molina - L. Bianchi, Dehoniane, Bologna 2019 (Bernardo Molina OFMCap, Professore IFS). In segno di stima e di gratitudine alcuni studenti del prof. Lehmann hanno raccontato la loro esperienza, tra questi: la Dr.ssa Karin Maier dall’Austria, fra Ricardo Rodrigues e fra Azam Masih in rappresentanza di coloro che hanno fatto la tesi di Licenza e suor Angele di coloro che hanno fatto la tesina di Diploma. Il vicario provinciale della Provincia Germanica, f. Christoforus Gödereis, ha chiuso questo momento con un sentito e fraterno saluto.

Tutti concordano nel ritenere che nella vita del professor Leonhard Lehmann si riflette la vera espressione del frate minore, che cerca di donarsi a Gesù nel prossimo, facendolo eloquentemente nel servizio costante e instancabile di insegnare, guidare, comunicare e formare gli altri. Lehmann è sempre stato un uomo tenace che, con una forza di volontà indomita e con tedesca determinazione, ha sfruttato fino in fondo le sue qualità, le sue risorse e la fedeltà alla sua vocazione. Anche se appare serio e riservato, in lui si coglie una grande sensibilità e un grande desiderio di creare legami fraterni nell’Ordine e nella Chiesa. Uomo desideroso di vivere con profondità la vita evangelica, facilmente si riconosce la sua figura nei diversi ambienti della vita fraterna. Non ci sorprende, di conseguenza, la sua presenza in biblioteca, la sua devozione e pietà nella liturgia, il desiderio di condividere la mensa con gli studenti negli orari dei pasti o di salutare tutte le persone incontrate per strada intavolando una conversazione piacevole e semplice, la sua speciale e delicata attenzione ai mendicanti, ai bisognosi e la preoccupazione per una cultura ecologica, a partire dal quotidiano e dal semplice. L’insieme di queste qualità e azioni delineano il volto di un frate minore che «sapientemente» ha coniugato l’intelletto, l’affetto e la pratica di vita, tanto da renderlo un appassionato divulgatore della spiritualità francescana per il mondo odierno. La celebrazione si è conclusa con una Lectio brevis del Prof. Leonhard Lehmann, in cui egli ha sottolineato l’importanza dell’interculturalità, del dialogo e della fraternità universale nella spiritualità francescana.

Bernardo Molina OFMCap

Video in italiano:

Foto – gallerie in internet:

Ultima modifica il Martedì, 04 Giugno 2019 07:17