Curia Generalis Ordinis Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 12:58 AM CET, Nov 18, 2017

Un nuovo Beato per l’Ordine

In evidenza Un nuovo Beato per l’Ordine

Il 25 aprile 2017 la Sessione Ordinaria di Cardinali e Vescovi della Congregazione della Cause de Santi ha riconosciuto la straordinarietà della guarigione attribuita all’intercessione del Ven. Francesco Solanus Casey, (1870-1957), sacerdote cappuccino della Provincia di Calvary (USA). Il 4 maggio 2017 il Santo Padre Francesco autorizzava la firma decreto che apre le porte per la beatificazione che speriamo potrà avvenire prima della fine di questo anno 2017 a Detroit.
 
Bernardo Francesco Solanus Casey, sesto di sedici figli, nacque a Prescott nel Wisconsin (USA) il 25 novembre 1870 da Bernard James Casey a da Ellen Elisabeth Murphy, emigrati dall’Irlanda.

Di carattere forte e volitivo, dotato di spirito altruistico e di una piacevole dose di buonumore. Amava molto lo sport, distinguendosi particolarmente nel baseball. Prima di farsi religioso era stato bracciante agricolo, taglialegna, fornaio, custode delle carceri, conducente di tram. Nel 1892, all’età di ventidue anni, entrò nel seminario diocesano di San Francesco di Sales a Milwaukee. Non essendo in grado di pagare la retta intera, s’impegnò a fare il barbiere fra i suoi compagni. A causa della sua non più giovane età e l’inadeguata sua preparazione incontrerà enormi difficoltà negli studi tanto che dopo cinque anni di seminario i Superiori gli consigliarono di abbandonare l’idea del sacerdozio e gli suggerirono di farsi religioso.

Bernardo Francesco accettò il loro consiglio in umiltà e fiducia vestendo l’abito cappuccino il 14 gennaio 1897 nel convento di San Bonaventura di Detroit. Concluso il noviziato emise il 21 luglio 1898 la professione riprendendo gli studi di teologia nel seminario Serafico di Milwaukee. Le lingue usate per l’insegnamento, il tedesco e il latino, non gli agevolarono l’apprendimento. Tuttavia nonostante questa difficoltà i Superiori deciso di ordinarlo sacerdote sulle parole del Preside degli studi “Ordineremo fr. Francis Solanus e come prete egli sarà per la gente una specie di Curato d’Ars”. Il 24 luglio 1904 riceveva così l’Ordinazione sacerdotale come prete simplex, con la pesante clausola di non confessare e non predicare in pubblico.

Ebbe sempre incarichi riservati ordinariamente ai fratelli laici, così gli fu subito affidato l’ufficio di sagrestano, direttore dei chierichetti e successivamente anche di portinaio. Dopo essere stato in diverse case della Provincia, fu assegnato da ultimo al convento di San Bonaventura a Detroit, come portinaio, dove per ben ventun’anni attrasse una fiumana di gente che accorreva a lui, attirata dalla fama delle sue virtù e dalle grazie straordinarie attribuite alle sue preghiere.

Trascorreva anche dieci ore al giorno in portineria, senza concedersi mai una tregua o una vacanza alcuna, esercitando il suo apostolato con la buona parola, la carità , la pazienza e l’obbedienza.

Il 28 luglio 1954 padre Francesco Solanus celebrò il suo cinquantesimo anno di sacerdozio. La sua salute, però, declinava, lentamente e dopo ripetuti ricoveri in ospedale, il 31 luglio 1957 moriva nel convento di San Bonaventura a Detroit.

Beatificazione del Venerabile Francesco Solanus Casey: 18 novembre 2017.

Il 15 maggio 2017 a Roma il cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, ha accolto la proposta avanzata dall’Arcivescovo di Detroit. Mons. Allen Henry Vigneron e dei Frati Cappuccini della Provincia di Calvary per celebrare il rito di beatificazione del Venerabile Francesco Solanus Casey il prossimo 18 novembre 2017 a Detroit.

Ultima modifica il Lunedì, 15 Maggio 2017 07:23