Curia Generalis Ordinis Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 11:13 PM CEST, May 26, 2017

Madagascar. Ucciso un frate e ferito gravemente un novizio in un tentativo di rapina

In evidenza Madagascar. Ucciso un frate e ferito gravemente un novizio in un tentativo di rapina

Nelle prime ore della notte fra sabato e domenica (23 aprile 2017), il nostro confratello, fr. Njiva Lucien, Guardiano del convento del noviziato della Provincia del Madagascar è stato barbaramente ucciso per un tentativo di rapina dai ladri, mentre un giovane novizio è gravemente ferito. I tragici fatti si sono registrati presso la località di Ambendrana. Gli aggressori, una banda composta di quattro persone, si sono introdotti nel convento con la chiara intenzione di rubare e razziare alcuni beni, in particolare alcune campane. Giorni fa c'era stato un primo tentativo di furto. Fr. Edouard, Ministro provinciale del Madagascar, riferisce che già “a metà febbraio i banditi avevano preso di mira, in un primo tentativo, il campanile del noviziato ma senza riuscirci. Il 14 aprile, in un secondo tentativo, sono stati in grado di far scendere la campana. I fratelli però sono riusciti ad intervenire e a recuperare la campana. Una settimana dopo abbiamo vissuto questo attacco armato. Il caso è già nelle mani delle forze di polizia. Il Premier del paese e quattro ministri con alcuni deputati, hanno fatto visita al convento per presentare le loro condoglianze e hanno promesso di condurre una buona indagine e garantire la sicurezza del nostro convento. La Conferenza Episcopale e la Nunziatura sono state avvertite della situazione. Sono tutti in comunione con noi […]. I nostri novizi sono quasi traumatizzati”. Il funerale del Guardiano si terrà mercoledì nel pomeriggio.

Il suo corpo e il suo sangue sono davvero caduti sulla terra del Madagascar e, pur nel dolore e nelle lacrime, ci appaiono per quello che sono davvero: non più segni di una vita strappata da violenza insensata e tragica, ma offerta viva di sé che fr. Lucien ha vissuto in ogni giorno della sua missione di frate, di amico della pace, di fratello di ogni uomo per amore di Cristo Signore.

Ultima modifica il Sabato, 29 Aprile 2017 22:27