Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 4:32 PM CEST, May 23, 2019

Lavoro in teoria e pratica

Durante la mattinata del quarto giorno il nostro fratello Luiz Carlos Susin (prov. Rio Grande do Sul, Brasile) ci ha offerto una sintetica rassegna dei contributi del Magistero riguardo al lavoro, partendo dall'enciclica Rerum Novarum di Leone XIII e arrivando a Laudato sii di papa Francesco. Tra tutti questi insegnamenti ci ha colpito un'espressione del relatore: "Ogni lavoratore è la mano di Cristo, che continua a fare il bene ... Il lavoro in se stesso è un atto che onora Dio. L'uomo, quando lavora non modifica solo le cose e la società, ma perfeziona anche se stesso." Ci siamo chiesti come incarnare questi ideali nel nostro quotidiano.

Oltre a questa e altre definizioni dell'alto ideale del lavoro abbiamo anche ascoltato la voce critica della Chiesa: "E' vergognoso e disumano usare gli uomini come vili strumenti di lucro ... Il lavoro è per l'uomo e non l'uomo per il lavoro... È necessario proclamare il primato del lavoro sul capitale!". Come evitare di cadere in questa logica perversa?

Fr. Luiz ha ricordato il messaggio che papa Paolo VI espresse nell'esortazione apostolica Evangelica testificatio, un messaggio che si addice bene a noi cappuccini: sentiamoci chiamati a combinare il ritorno alle fonti del carisma e della missione con i segni dei tempo nel modo di lavorare, conservando così la solidarietà umana e la libertà evangelica nella diversità di lavori onesti e competenti.

Nel pomeriggio abbiamo potuto ascoltare la testimonianza di tre nostri fratelli nella fede e di dialogare con loro. Si tratta di Dominique Pacreau (prete operaio della Francia), Christophorus Geodereis (City Pastoral – Germania) e Carmelo Saia (cappellano del carcere, Italia).

Fra Luiz Carlos Susin OFMCap. Frate della Provincia di Rio Grande do Sul, Brasile. Dottore in Teologia, professore nella Pontificia Università Cattolica di Rio Grande do Sul e nella Escola Superior de Teologia e Espiritualidade Franciscana di Porto Alegre. Membro del comitato consultivo della Rivista internazionale di Teologia, Concilium; membro dell'Équipe Interdisciplinare di Assessorato della Conferenza dei Religiosi del Brasile; membro fondatore ed ex-presidente dell'Associazione di Teologia e Scienze della Religione del Brasile; Segretario generale del Forum Mondiale di Teologia e Liberazione. Fra le sue pubblicazioni che hanno relazione col tema del lavoro: A criação de Deus (Paulinas, 203), A vida dos outros. Ética e teologia animal (Paulinas 2015). E il capitolo: Trabalho, entre a bênção e a maldição. A teologia do trabalho no Compêndio da Doutrina Social da Igreja. In: Leomar Antônio Brustolin. (Org.). Estudos de Doutrina Social da Igreja. Porto Alegre: EST, 2007. p. 49-55.


icon word pdf color

Fra Christophorus Godereis, moderatore del nostro CPO, si è presentato il primo giorno. Ho avuto l'occasione di conoscerlo e di apprezzarlo quando eravamo ministri provinciali nella stessa conferenza. All'epoca, tra l'altro, aveva il compito di portare a termine l'unificazione delle due province tedesche. Attualmente è responsabile della "City pastoral" nel quartiere centralissimo di Frankfurt. Fra pochissimo, ci spiegherà lui stesso di che si tratta. Oltre questo ministero, Christophorus opera in diversi settori sia a livello di Provincia e per la Chiesa tedesca. Grazie Christophorus di condividere con noi la tua esperienza, ti ascoltiamo con attenzione.

Fra Dominique Pacreau che accogliamo oggi è guardiano della piccola fraternità dei cappuccini di Monpellier in Francia. Prima della fusione delle provincie in una, Dominique è stato provinciale dei cappuccini di Francia Sud. Lo abbiamo invitato per condividere con noi la sua lunga esperienza di frate al lavoro. Quale membro della rete dei "preti operai", esercita il suo ministero in un quartiere popolare e multiculturale. Sul piano locale e nazionale partecipa all'animazione dell' Azione Cattolica Operaia. Dominique ti ringraziamo si essere con noi, ci mettiamo in ascolto.

« 1 of 2 »