Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 12:15 PM CEST, Sep 19, 2018

Quaresima-2018

"Sentirsi felici mentre si fa penitenza" durante la Quaresima può essere possibile? Questa è la domanda che mi è stata posta di recente. Questo non è il momento di essere tristi. Ma è il momento di fare alcuni sacrifici, di pregare per essere in relazione con Dio e fare lietamente la penitenza che uno potrebbe aver trascurato in altri momenti. Alcune persone si sentono colpevoli durante la Quaresima di non aver fatto abbastanza spiritualmente o emotivamente. Ed è anche un tempo di amore e un tempo per pensare a Dio.


Rispettando alcuni dei nostri fratelli che si concentrano molto spesso sulla "peccaminosità" della nostra natura, potremmo prendere l'ispirazione da alcuni dei nostri fratelli come Bernardino Ochino, che hanno pensato diversamente anche durante il tempo del nostro Fondatore Matteo da Bascio, contemplando più l'amore di Dio. Bernardino in quel tempo ha dato una nuova visione e motivazione basata sull'amore di Dio, mentre alcuni frati si concentravano sulla punizione di Dio per i peccati compiuti. In tal modo, la Quaresima potrebbe essere un tempo per contemplare l "amore sacrificale" di Dio in Gesù. Questa meditazione ci ispirerà a condividere quell'amore e celebrare la vita. Concentrarci troppo sulla nostra natura peccaminosa può renderci chiusi dentro. D'altra parte coloro che meditano e celebrano l'amore hanno una nuova identità e tanta autostima. Ma a causa di eventi della vita che sono dolorosi, può essere vero che non siamo in grado di valutare noi stessi e crescere nell'autostima. La mancanza di crescita integrale e di guarigione potrebbe essere una delle ragioni della nostra difficoltà.


Giorni di rinnovamento
Durante questi giorni di rinnovamento potremmo viaggiare indietro nel nostro passato e vedere le benedizioni che abbiamo avuto e che siamo. In quel processo potremmo anche identificare le aree e le esperienze che hanno avuto un impatto negativo sulla nostra autostima come persone umane. È tempo di meditare sul grande amore che Dio ci ha donato nella persona di Gesù e nella sua passione di trasformare il mondo nell'amore universale del Regno. Questo regno è una possibilità per lavorare, affinché ogni essere umano possa godere delle benedizioni che questa terra possiede dall'infinita generosità di Dio.
Mentre meditiamo sull'amore incondizionato di Dio, saremo ispirati ad aggiungere quella dimensione amorosa in tutti i nostri sforzi e relazioni. Deve essere un tempo di guarigione in modo da poter essere liberi di amare anche quelli che ci odiano e sperimentare il potere d'amore che Dio ha dimostrato attraverso la Croce di Gesù e la sua passione Risorta.


Coloro che hanno questo amore celebreranno veramente la vita con il sussurro: Ehi questa vita è bella; Sto andando avanti con grazia nell'amore di Dio; Guarendo il mio passato e trasformandolo in Gesù.

Charles Alphonse e Jaime Rey Ofm Cap

Segretariato Generale della Formazione

=>Continua nel sito www.sgfcap.org